carte di credito gratuite
carte di credito gratuite

Questo particolare servizio finanziario ha vissuto una vasta diffusione negli ultimi anni. Praticamente tutte le banche e gli istituti finanziari infatti, propongono questo strumento così utile per gestire le risorse finanziarie.

Nonostante ciò, talvolta a ragione, molte persone vedono con un occhio critico questa tipologia di carte. Canoni, emissione ma anche i temutissimi costi nascosti, sono infatti spesso considerati svantaggi non indifferenti. Ovviamente poi vi sono i costi operativi che non sempre sono particolarmente vantaggiosi.

Ottenere una carta di credito gratuita dunque, è un modo per poter avvicinare gli utenti a questa tipologia di prodotto, senza stressarli con costi elevati. Sotto questo punto di vista, come vedremo in seguito, vi sono alcune soluzioni piuttosto interessanti.

Carte di credito gratuite: come e quali scegliere?

Nonostante sia impossibile avere a che fare con delle carte totalmente gratis, esistono delle soluzioni che eliminano emissione e canone.

Così facendo, di fatto, abbiamo a disposizione uno strumento che se non utilizzato è del tutto gratuito. Ciò può essere apprezzabile sì, ma solo a patto che le commissioni in caso di uso siano poi effettivamente vantaggiose.

D’altronde, una carta di credito è uno strumento che permette al titolare di ottenere credito dalla banca e dunque di rateizzare il pagamento nel corso del mese successivo e/o a rate. Ovviamente, questo servizio è sempre e comunque pagato, anche se esistono variazioni in base alla banca emittente e al circuito a cui la stessa si affida. Va puntualizzato come, generalmente, le carte di credito non sono soggette al bollo che invece pesa su altri servizi finanziari.

Qui trovi anche la nostra lista delle migliori carte di credito >>

Sotto questo punto di vista poi, vi sono altri fattori che rendono più o meno conveniente una carta di credito gratuita. Per esempio, chi viaggia molto e potenzialmente ha bisogno di effettuare prelievi da ATM in euro/altra valuta, può avere condizioni più o meno vantaggiose con diverse banche.

La differenza tra carte di credito e prepagate

Qual è la reale differenza tra carta di credito e carta prepagata? Questa soluzione, piuttosto in voga di recente, è il realtà totalmente l’opposto rispetto alle carte di credito.

In tal senso infatti, la carta va caricata a priori e, pagando un servizio o effettuando un acquisto, il denaro viene scalato dall’ammontare disponibile. Non è dunque possibile rateizzare gli acquisti.

Nonostante ciò, va detto che molte banche (soprattutto quelle più moderne, con una forte presenza sul web), offrono servizi strettamente collegati tra le suddette due filosofie di pagamento.

Effettivamente delle valide alternative sono le carte prepagate con IBAN, in questo caso si ha la comodità di un conto corrente e costi davvero bassi o addirittura nulli:

Alternative alle carte di credito gratuite

Pur non esistendo soluzione totalmente gratuite, ci concentreremo sulle carte di credito che non hanno alcun canone annuale o che ne presentano uno contenuto.

Chiaramente poi, ci focalizzeremo sui costi accessori legati alle stesse, cercando di individuare alcune tra le migliori soluzioni del settore.

Carta di credito Widiba

La carta di credito Widiba (sito ufficiale) è uno strumento di pagamento estremamente conveniente, in quanto non presenta alcun tipo di costo legato all’emissione.

Il plafond proposto è pari a 1500 euro (nella sua versione classic) e consente di pagare con tutta calma il proprio credito il 15 del mese successivo.

Il canone richiesto è su base trimestrale ed è di 5 euro. Un costo decisamente contenuto dunque, rispetto ai tanti competitor. Ogni operazione richiede un anticipo contante pari al 4% e una commissione minima di 2,5 euro.

Widiba Gold

Il canone trimestrale del Widiba Gold (qui il sito ufficiale), in questo caso, sale a 12,5 euro. Va comunque detto che però le funzionalità della carta sono ampliate, soprattutto per quanto concerne un plafond decisamente più elevato (di 5.000 euro).

Widiba Oronero

La versione Oronero (qui il sito ufficiale), invece, propone funzioni varie e avanzate, con canoni che variano notevolmente a seconda delle esigenze. Si parla di un plafond alzato ulteriormente e in grado di raggiungere i 10.000 euro, oltre a una serie di funzioni particolari.

Per approfondire ulteriormente il discorso, consigliamo di visionare il sito web ufficiale di Widiba, dove si possono avere informazioni sui vali prodotti offerti, compreso l’interessante conto deposito.

Carte di credito BancoPosta

Anche nell’ambito delle carte di credito, Poste Italiane si sta affermando come una realtà sempre più concreta e conveniente. Nello specifico, i prodotti di questo tipo gestiti da tale azienda sono tre. Ovvero le 3 versioni di BancoPosta:

  • BancoPosta Classica, con canone annuo di 37 euro e fido da 1.600 euro;
  • BancoPosta Più, con canone annuo di 37 euro e fido da 3.600 euro;
  • BancoPosta Oro, con canone annuo di 57 euro e fido da 5.200 euro.

In tutti i casi si tratta di carte che garantiscono un buon livello di sicurezza, oltre a costi relativamente contenuti per quanto concerne l’operatività.

Per richiedere l’emissione di queste carte è necessario risiedere sul territorio italiano e presentare a Poste Italiane un documento d’identità in corso di validità.

Deutsche Bank

Deutsche Bank è la banca tedesca per eccellenza, nonché uno degli istituti più importanti al mondo.

Nella sola Italia infatti, è presente con più di 600 filiali sparse su tutto il territorio nazionale. Le principali proposte di tale banca, per quanto concerne le carte di credito, sono le seguenti.

Deutsche Bank Classic VISA

Si tratta della soluzione “base”, che presenta un canone annuale pari a 40 euro oltre a una serie di costi come i 22 euro in caso di sostituzione, l’1,75% per transazione con valuta diversa dall’euro e il 4% per operazioni di prelievo contante da ATM (con limite di prelievo giornaliero pari a 300 euro).

Per quanto concerne il limiti di credito disponibile si parla di 1.600 euro. Il tasso di interesse è del 14,40% del tasso annuo nominale in misura fissa. Il TAEG risulta invece del 23,39%.

VISA Infinite

Il principale punto di forza di questa carta è un plafond di 15.000 euro, ma anche una serie di features che la rendono particolarmente apprezzabile da una vasta fetta di utenza. Tra i vari privilegi disponibili è bene citare:

  • assistenza 24 ore su 24
  • coperture assicurative
  • pagamenti contactless
  • accesso gratuito e illimitato alle lounge aeroportuali del circuito LoungeKey

Platinum VISA

Seppur lontana anni luce da una carta di credito gratuita, Platinum VISA ha decisamente un suo perché.

Oltre a comprendere tutti i precedenti servizi visti con VISA Infinite, questa permette la sostituzione rapida (in caso di furto o smarrimento) oltre a un servizio SMS Alert. Questo permette di ottenere una notifica nel caso la carta venga utilizzata in qualche modo a nostra insaputa.

Fineco

Anche Fineco offre una serie di carte di credito dai costi contenuti e dalle condizioni piuttosto interessanti. La forza di questo istituto, è proprio quella di fornire un numero elevato di servizi che riguardano le carte, spaziando da quelle di credito alle prepagate.

Focalizzandoci sulle carte di credito, è possibile citare le diverse tipologie.

Fineco Card Credit

Si tratta dell’offerta base, quella più diffusa. Fineco Card Credit permette di effettuare prelievi sia sul circuito VISA che su quello MasterCard, da qualunque parte del mondo con commissione variabile (mai superiore al 2%).

Per un prelievo in area UE il costo è di 2,90 euro. Il plafond risulta di 4.000 euro. Va chiarito come, questa carta così come le altre legate a Fineco, offre la possibilità di ampia gestione della stessa attraverso app mobile.

Fineco Gold World

Per una carta con più ampio respiro, è consigliabile affidarsi all’apprezzabile Fineco Gold World. Si tratta, a tutti gli effetti, di un upgrade rispetto alla Fineco Card Credit, in grado di offrire servizi esclusivi e vantaggi di varia natura.

Tale soluzione permette di effettuare pagamenti contactless, attraverso Google Pay, Apple Pay, Fitbit Pay e Garmin Pay. Un altro vantaggio legato a questa prestigiosa carta riguardano l’accesso a oltre 800 Lounge del circuito Lounge Key, presenti nei principali aeroporti del mondo.

Carta Extra

Infine non possiamo tralasciare Carta Extra. Essa infatti, offre una sorta di prestito perennemente accessibile, che si può sempre portare nel proprio portafoglio. Tale proposta permette infatti di ottenere un finanziamento pari a 2.000 euro da utilizzare per qualunque tipo di acquisto, sia online che presso esercizi commerciali fisici. Il tasso di interesse fisso TAN è del 9,95%.

Al di là di quanto appena detto però, Carta Extra va ben oltre per quanto riguarda i vantaggi. I prelievi gratuiti da ATM e l’assenza di un canone annuale sono alcuni vantaggi che possono rendere questa offerta una delle più convincenti dell’intero settore.