Carta prepagata K2
Carta prepagata K2

La carta prepagata K2 è uno strumento di pagamento che consente di avere sempre con sé una sorta di conto corrente “portatile” senza doversi accollare i costi solitamente annessi ad esso. Dotata di codice IBAN, questa consente infatti di svolgere una serie di operazioni senza dover per forza agire fisicamente tramite una banca.

Che si tratti di bonifici, di accrediti dello stipendio, di pagare bollette o, più semplicemente, acquistare online o presso negozi fisici, la carta K2 risulta una soluzione molto pratica e conveniente. Ciò è dovuto anche al fatto che la prepagata in questione si appoggia al circuito di pagamento MasterCard, il che consente di utilizzare la carta in pressoché qualunque paese al mondo.

Vedi la nostra lista delle migliori carte prepagate 2020 >>

Carta prepagata K2: Recensione ed Opinioni 2020

La carta K2 è, tra le altre cose, dotata del sistema contactless. Questo consente, per transazioni inferiori a 25 euro, di evitare l’inserimento della stessa nella macchina del POS, di digitare il PIN o di firmare lo scontrino. Basta una semplice passata di carta per effettuare il pagamento, dunque in maniera estremamente rapida.

La carta prepagata K2 però, non è solo semplice da usare ma anche da richiedere. Per quanto riguarda l’emissione infatti, è necessario presentarsi a un qualunque sportello facente parte del Gruppo Banco Popolare. Portando con sé codice fiscale e un documento di riconoscimento in corso di validità, sarà possibile ottenere immediatamente la carta.

Esiste anche l’alternativa online. Tramite il portale della stessa e con una scannerizzazione dei documenti già citati, è possibile effettuare la richiesta. Questo secondo metodo è preferibile in quanto non presenta costi (come la richiesta tramite filiale).

Ricarica e saldo

La carta K2 è ricaricabile sia tramite:

  • bonifico bancario (con versamento tramite il codice IBAN assegnato alla carta)
  • direttamente tramite il versamento di contanti presso una filiale
  • attraverso l’accredito diretto (se si tratta di uno stipendio o una rendita)
  • tramite servizi online come YouWeb
  • via telefonica, tramite YouCall

Discorso simile va fatto quando si intende ottenere il saldo della carta. In questo caso, vanno presi in considerazione sia la richiesta direttamente tramite sportello, che i canali più comodi come YouWeb o YouCall.

Al fine di tenere sempre sotto controllo il proprio saldo e le proprie operazioni inoltre, K2 offre un servizio SMS. In questo modo si viene avvertiti nel caso vi siano particolari movimenti sul conto. In seguito a una richiesta specifica del cliente inoltre, è possibile attivare diversi tipi di notifica per monitorare accuratamente qualunque azione avvenuta sul conto.

Costi

In precedenza abbiamo accennato di come l’emissione online sia gratuita. Quando ci si rivolge a uno sportello invece, va ricordato che il costo è di 6 euro. Come tutte le altre carte prepagate però, anche K2 presenta una serie di costi anche dopo l’attivazione.

Il più evidente è il canone mensile di 1 euro. Questo però, va chiarito, non viene pagato se nel mese in questione sono stati effettuati accrediti per almeno 500 euro.

La ricarica della carta è generalmente gratuita, tranne che per la prima operazione mensile che costa 2,5 euro.

Il prelievo tramite gli sportelli ATM del Gruppo Banco Popolare risulta gratuito, mentre se si utilizzano i sportelli di altre banche la commissione è di 2 euro (5 euro se l’operazione è effettuato fuori dall’area euro).

Il prelievo di contanti direttamente effettuato in filiale costa 3 euro.

I pagamenti tramite il circuito Mastercard per acquisti nei negozi, sono gratuiti se si usa l’euro. Usando una valuta diversa, vi è una commissione dell’1% sulla transazione. Se il blocco in caso di smarrimento o furto è gratuito poi, va detto che la sostituzione costa 6 euro.

Limiti

Tra i migliori pregi della carta prepagata K2 sono i limiti poco restrittivi.

Il primo dato che risalta è un plafond da 50.000 euro che consente di incamerare senza particolari patemi stipendi, pensioni e rendite varie.

Per quanto riguarda il limite di utilizzo, questo è di 5.000 euro al giorno/mese. Ciò consente di effettuare acquisti anche piuttosto consistenti sia online che presso negozi fisici.

Se ci si focalizza sul prelievo, il limite è di 500 euro al giorno (a livello mensile, questi rientrano nei 5.000 euro di transazioni).

Furto e smarrimento

Altra caratteristica molto apprezzabile offerta da K2 è la sicurezza. In caso di furto o smarrimento è indispensabile bloccare immediatamente la carta.

Il blocco della stessa, operazione come già detto gratuita, è effettuabile tramite una chiamata al numero 800 822056 (da territorio italiano) o tramite il +39 0260843768 (dall’estero).

Una volta effettuato il blocco, oltre alla denuncia del caso presso le autorità, è possibile richiedere l’emissione di una nuova carta con il credito della precedente (al costo di 6 euro).