Prepagata Sottosopra
Prepagata Sottosopra

La carta prepagata Sottosopra è un servizio dal nome piuttosto singolare, utile per acquisti online e presso negozi fisici, senza i rischi collegati al contante. Emessa da Unipol Banca e facente parte del circuito Visa ELECTRON, si tratta di una piattaforma di pagamento elettronico particolarmente focalizzata verso i giovani, garantendo ad essi e ai relativi genitori, un alto livello di sicurezza con dei costi operativi piuttosto contenuti.

La vocazione giovane della carta è sottolineata dalla partnership con CartaSi.

Una collaborazione che permette, ai possessori di Sottosopra, di poter gestire la prepagata attraverso l’app mobile o il computer casalingo. Di contro, non è disponibile l’IBAN, un limitie piuttosto evidente che, per certe tipologie di utenza però, non sono poi così pesanti.

Vedi la nostra lista delle migliori carte prepagate anche con IBAN >>

Andiamo dunque ad analizzare più da vicino questo servizio, individuandone i punti forti e le eventuali debolezze.

Carta prepagata Sottosopra: Recensione ed Opinioni 2020

Trattandosi di un prodotto finanziario incentrato sui più giovani, una delle caratteristiche più spiccate proposte dalla carta prepagata Sottosopra è la semplicità di utilizzo. Questa si palesa già in fase di richiesta.

Per ottenere tale servizio è necessario recarsi presso una qualunque filiale Unipol Banca in Italia. Nonostante non sia possibile effettuare la richiesta online, per ottenere la carta basta compilare qualche modulo e si ha subito la possibilità di poter avere la stessa tra le mani (a patto di essere maggiorenni).

Ricarica e saldo

A dispetto della mancanza di un codice IBAN e della conseguente impossibilità di caricare la carta Sottosopra tramite bonifico bancario, vi sono altre alternative piuttosto valide.

Per esempio, la ricarica può essere effettuata direttamente tramite una filiale dell’istituto bancario che ha emesso la carta (in questo caso il limite è di 2.000 euro per operazione).

Un’altra strada percorribile è il servizio di Internet Banking offerta da Unipol Banca, che consente di effettuare l’operazione di ricarica direttamente da casa.

Anche i punti Sisal sono abilitati alla ricarica della carta, con un limite per operazione pari a 200 euro.

Anche per quanto riguarda il saldo esistono varie opzioni, come:

  • attraverso il servizio clienti telefonico di Unipol Banca
  • tramite l’apposita app
  • attraverso il portale CartaSi
  • attraverso SMS alert

Per chi effettua un gran numero di transazioni poi, vi è la possibilità di abilitare l’estratto conto cartaceo mensile, anche se questo presenta dei costi aggiuntivi (i precedenti metodi invece sono tutti gratuiti).

Costi

L’emissione della carta prepagata in questione presenta un costo pari a 10 euro.

I costi di ricarica, riprendendo i canali appena illustrati, risultano essere 1,5 euro se effettuata tramite l’app, mentre è di 2,5 euro per tutte le altre modalità.

Riguardo i prelievi tramite ATM costa 2 euro, sia dall’area euro che dall’area extra euro. Nel secondo caso però, in alcuni paesi vi è l’aggiunta di una commissione che può raggiungere lo 0,58% del denaro prelevato.

A tale cifra va poi aggiunta una ulteriore commissione da parte della banca variabile dallo 0,86% sino al 2%. In poche parole dunque, la carta Sottosopra non è tra le più convenienti per chi viaggia molto all’estero.

Limiti

Come tutte le prepagate sul mercato, anche questa presenta alcuni limiti per quanto riguarda l’operatività. Rispetto alla concorrenza però, Sottosopra lascia un certo respiro.

Il plafond è pari a 5.000 euro.

Riguardo i prelievi, il numero massimo di operazioni nell’arco delle 24 ore è due. La cifra, nel suo complesso, non può superare i 500 euro giornalieri. Per quanto riguarda pagamenti tramite POS o attraverso siti online, il limite totale è pari allo stesso plafond della carta.

Furto o smarrimento

La carta Sottosopra, così come qualunque altro tipo di prepagata, è soggetta potenzialmente a furti e smarrimenti. In tal caso, si rivela necessario bloccare immediatamente la carta attraverso il numero verde 800820106.

Oltre a denunciare il fatto alle autorità competenti (in caso di furto), il passo successivo è quello di richiedere una nuova carta. Unipol Banca sostituirà la prepagata senza alcun costo aggiuntivo trasferendo sulla nuova i fondi presenti sulla precedente.