Prepagata PostePay Evolution Business Poste Italiane: Recensione e Opinioni
Prepagata PostePay Evolution Business Poste Italiane: Recensione e Opinioni

La carta prepagata PostePay Evolution Business è una sorta di “upgrade” della più diffusa e conosciuta Evolution.

Come è facile intuire, questo metodo di pagamento si focalizza sui professionisti e su chi ha un’attività commerciale e necessita di una carta prepagata utile in ambito lavorativo.

Tra le tante caratteristiche che contraddistinguono PostePay Evolution Business dalle tante carte di questo tipo, vi è un plafond assolutamente elevatissimo. Si parla infatti di ben 200.000 euro.

Di fatto, pur trattandosi di una carta prepagata, con un limite così alto è possibile trattare questo servizio come un’alternativa più che valida a un comune conto corrente. Ciò, assieme a tante altre piccole caratteristiche che andremo ad analizzare in seguito, fanno di questa prepagata l’ideale per attività commerciali anche dal medio-grande giro d’affari.

Carta prepagata PostePay Evolution Business, un servizio ideale per chi gestisce attività commerciali

Naturalmente, non è solo il plafond a rendere la carta prepagata PostePay Evolution Business estremamente funzionale.

Grazie alla tecnologia contactless per esempio, questa consente di effettuare spese tramite POS pari o inferiori ai 25 euro senza dover firmare scontrini o digitare PIN.

Inoltre è dotata di IBAN e, grazie ai servizi online, è facilmente gestibile comodamente da casa.

Emissione

Per quanto riguarda l’emissione, va sottolineare come è facilissimo richiederla.

Basta infatti recarsi presso un qualunque ufficio postale con i documenti d’identità in corso di validità ed è possibile ottenere praticamente in tempo reale la carta.

Andiamo dunque ad analizzare più nello specifico cosa PostePay Evolution Business può offrire alla clientela.

Costi e limiti

Trattandosi di una carta incentrata sul business, i costi sono leggermente diversi rispetto a tante altre prepagate. L’emissione della stessa costa 10 euro, mentre il canone annuale è pari a 60 euro.

Se il canone non è dei più bassi ed è simile a quanto proposto dalle carte di credito, i vantaggi si vedono però nell’ambito dei costi e delle limitazioni. L’importo massimo per singola ricarica è pari al limite stesso del plafond proposto dalla carta. Nota bene: tale limite viene calcolato su tutte le carte Postepay Evolution Business intestate allo stesso soggetto.

Il prelievo giornaliero massimo consentito è pari a 600 euro (mentre il limite mensile è di 2.500 euro).

I costi, in tal senso, sono pari a 2 euro per ATM dal territorio italiano (o area euro) e 5 euro per ATM +1,50% di commissione per area extra euro.

I bonifici SEPA costano 1 euro se effettuati dall’app di poste italiane o dal sito postepay.it, mentre costano 3,50 euro se effettuati direttamente da un ufficio postale.

Effettuare un Postagiro costa 0,50 euro a prescindere dal canale utilizzato.

Per quanto riguarda i pagamenti tramite POS o via internet, si parla di un cap giornaliero di 3.500 euro, mentre mensilmente il limite globale è di 10.000 euro.

Sicurezza

La carta prepagata PostePay Evolution Business per sua natura, è spesso utilizzata per numerose transazioni anche piuttosto consistenti.

In tal senso, ancor più che una prepagata standard, essa necessita adeguate protezioni per quanto riguarda la sicurezza. Il Sistema Sicurezza Web e il 3DSecure sono proprio metodi attuati da Poste Italiane per rendere le transazioni online quanto più possibili sicure.

In aggiunta a ciò, va anche calcolato che dopo ogni transazione, viene inviato un SMS gratuito direttamente sullo smartphone del titolare della carta. Ciò consente di captare in tempo reale movimenti e transazioni illecite effettuate con la carta.

> Vedi tutte le migliori carte prepagate business sul nostro portale.