Carte Criptovalute e Migliore Carta Bitcoin

In questo articolo trovi le migliori carte criptovalute per il 2024 che puoi usare per comprare criptovalute come i Bitcoin o per fare acquisti online pagando direttamente in crypto.

Migliore carta prepagata Bitcoin e Criptovalute

Questa lista è stata realizzata scegliendo canone, attivazione, prelievo, ricarica carte prepagate Bitcoin e Criptovalute

Nome Attivazione Canone
Midnight Blue Crypto.com 4.99 € Gratis
Wirex Standard 5.00 € Gratis
Revolut Standard 5.99 € Gratis
Hype Gratis 9.90 € Gratis

Confronto Carte Criptovalute e Migliore Carta Bitcoin

Inizia a digitare il nome delle due carte prepagate in Bitcoin e Criptovalute che vuoi confrontare e poi scegli dal menù a discesa che ti comparirà.

I confronti più ricercati per Carte Criptovalute e Migliore Carta Bitcoin

Costi, limiti e informazioni sono ripresi dai rispettivi siti ufficiali e potrebbero variare senza preavviso. Facciamo del nostro meglio per tenerli sempre aggiornati, ma per avere conferma dei dati attualmente in vigore per ogni strumento finanziario, visita direttamente i siti ufficiali delle banche. Se sei una banca o un'agenzia finanziaria e vuoi pubblicare o aggiornare i tuoi prodotti, contattaci.

Migliori carte prepagate Bitcoin e Criptovalute

Nome Attivazione Canone
Beluga Whale Banxe Gratis Gratis
BlackCatcard By Papaya Gratis Gratis
yuh Gratis Gratis
Midnight Blue Crypto.com 4.99 € Gratis
Wirex Standard 5.00 € Gratis
Revolut Standard 5.99 € Gratis
Bitpanda Card 9.90 € Gratis
Carta NAGA Basic 9.99 € Gratis
Hype Gratis 9.90 € Gratis
Prepagata Neteller 10.00 € Gratis
Skrill Prepagata 10.00 € Gratis
Bitsa Conto Free 20.00 € Gratis
Bitsa Young 20.00 € Gratis
Bitsa Move 20.00 € 0.99 € /mese
Hype Next Gratis 2.90 € /mese
Revolut Plus Gratis 3.99 € /mese
Hype Premium Gratis 9.90 € /mese
Revolut Premium 5.99 € 9.99 € /mese
Bitsa Pro 20.00 € 9.99 € /mese
Revolut Metal Gratis 15.99 € /mese
Revolut Ultra Gratis 45.00 € /mese

Carte criptovalute e Bitcoin, come funzionano?

Le carte criptovalute e Bitcoin stanno ritagliandosi un ruolo di rilievo nel panorama finanziario mondiale. Queste tipologie di servizio infatti, sono strettamente legate all’evoluzione tecnologica e dunque anche al mondo delle criptovalute.

Chiunque masticasse un minimo di tecnologia e finanza poteva facilmente prevedere che le società finanziarie più dinamiche nella movimentazione della liquidità si sarebbero ben presto dotate di sistemi per gestire le criptovalute

Ovviamente, in un ambito potenzialmente così interessante, si sono gettate a capofitto sia un gran numero di istituti tradizionali, sia dei nuovi servizi nati appositamente per questo mercato emergente.

Chiaramente, le carte proposte che trattano Bitcoin e criptovalute varie, non si limitano a questo. La maggior parte di esse infatti, pur permettendo la compravendita di valute virtuali, risultano comunque dotate di funzioni comuni a tutte le altre prepagate classiche. L’aggiunta di un wallet infatti, non va a influenzare l’utilizzo “tradizionale” di questi mezzi di pagamento che, già di per sé, appaiono completi e funzionali.

Sempre in ottica criptovalute, va detto come esistono principalmente due tipi di carta prepagata che le trattano. Quelle dette a conversione diretta, permettono transazioni, ma che al loro interno possono contenere solo valute tradizionali. Quelle con conversione all’uso invece, mantengono al loro interno le criptovalute convertite nel momento in cui il denaro viene utilizzato (sia per prelievo “materiale” che per qualunque forma di pagamento).

Carte Bitcoin e criptovalute: come possono essere utilizzate?

Se è vero che nel nostro paese non sono molte le attività che accettano pagamenti in Bitcoin (tantomeno in altre criptovalute), adottare delle carte prepagate di questo o le carte prepagate virtuali tipo può risultare estremamente utile.

Al di là del wallet incorporato infatti, sono molti i servizi online che permettono il pagamento attraverso Bitcoin e alternative.

  • acquistare e vendere criptovalute;
  • convertire le criptovalute in denaro FIAT (ad esempio l’euro) ed usarlo con la carta nei negozi fisici o online;
  • prelevare denaro dagli ATM

Naturalmente, va fatta grande attenzione ai costi. Se è vero che le carte Bitcoin e Crypto possono risultare comode per l’utilizzo, va tenuto conto dei tassi di cambio e delle commissioni. Sotto questo punto di vista però, ogni carta è una storia a sé. Prima di utilizzare le funzioni legate alle criptovalute dunque, consigliamo fortemente di leggere ogni singolo dettaglio riguardante tali transazioni.

Vi è un’altro aspetto interessante da valutare. Quello che potremmo definire un investimento a lungo termine, o come veniva definito colui che acquistava azioni per poi tenerle anni, “cassettista”.

Senza grandissimi investimenti, avere una di queste carte con un piccolo capitale incorporato, si ha la possibilità di vedere, dopo un certo lasso di tempo e complice la ciclicità dei mercati, lievitare il proprio gruzzolo e presentarsi “alla cassa” senza bisogno di possedere depositi azionari (e sopportare i loro costi).

Quali criptovalute posso comprare/vendere con le carte?

Tutto dipende dal tipo di carta che si sceglie. In genere ci sono tutte le criptovalute più comuni:

  • Bitcoin
  • Ethereum
  • Tether

Ci sono tuttavia anche carte prepagate criptovalute come Crypto.com (sito ufficiale) che permettono l’acquisto di centinaia di crypto diverse, tra cui anche Ripple XRP e Litecoin.

Cosa sono le carte criptovalute?

Con carte criptovalute si intendono quelle prepagate o quelle carte di credito che ti permettono di comprare e vendere crypto come i Bitcoin.