Carta HYPE conviene?
Carta HYPE conviene?

HYPE è senza dubbio una delle carte del momento. I motivi per cui questa si sta diffondendo in maniera così rapida sono numerosi, anche se la possibilità di ricevere 10 euro alla prima ricarica, l’assenza di costi di emissione e la possibilità di ottenimento anche da parte dei minorenni, sono alcune delle peculiarità più appariscenti.

In realtà, dietro ad alcune trovate convincenti sotto il punto di vista del marketing, vi sono altre caratteristiche ben più profonde che fanno di questa prepagata una delle più apprezzate e diffuse.

Proposta da Banca Sella, questa si presenta con due formati, ovvero carta HYPE Start (il modello base) e la HYPE Plus (che offre alcune caratteristiche extra).

Andiamo dunque ad analizzare il servizio in questione, per individuare i punti forti ed eventuali debolezze.

Carta Hype: caratteristiche principali

La carta prepagata in questione si propone con una serie di caratteristiche che sono ormai una consuetudine per questo genere di servizio.

Naturalmente, ogni carta HYPE è abbinata a un codice IBAN. Questo consente di poter ricevere bonifici bancari come se il sottoscrittore del servizio avesse un comune conto corrente.

HYPE è una carta di concezione moderna e dunque gestibile totalmente tramite l’app, disponibile sia per Android che iOS.

I prelievi via ATM non hanno particolari costi, il che rende molto vantaggioso il suo utilizzo.

Altra caratteristica importante e di cui abbiamo fatto cenno in fase di introduzione dell’articolo è il fatto che, la versione Start della carta, può essere intestata anche ai minorenni (a patto che abbiano compiuto almeno 12 anni).

Come ottenere e attivare una carta HYPE

Per ottenere una carta HYPE è sufficiente, una volta giunti sul sito web ufficiale, cliccare sul bottone REGISTRATI presente in alto a destra. Qui è necessario seguire una procedura che include, oltre all’inserimento dei dati anagrafici, anche la raccolta di informazioni sui documenti e l’utilizzo di una webcam. Fatto ciò, la carta verrà spedita gratuitamente nel giro di pochissimi giorni.

Carte Hype è Sicura?

Questo tipo di prepagate può vantare un assistenza rapida e che opera su più canali come via mail ([email protected]) tramite social (Facebook e Twitter) o via HYPEBot direttamente dalla chat del sito.

Cosa fare in caso di furto o smarrimento?

In caso di furto o smarrimento è necessario compiere una precisa procedura:

  • Accedere all’app e andare nella sezione dedicata alla carta. Metterla in pausa per impedire l’utilizzo da parte di altre persone
  • Contattare l’assistenza al numero 0152434614 per richiedere il blocco definitivo della carta. Gli operatori faranno qualche domanda per accertarsi dell’identità dell’interlocutore, oltre a chiedere il giorno e l’ora in cui il cliente si è accorto di non essere più in possesso della carta. L’assistenza procederà quindi al blocco, fornendo un codice di riferimento.
  • Entro 48 ore dal momento dello smarrimento è necessario presentare denuncia presso l’Autorità di Pubblica Sicurezza e avvertire all’assistenza di HYPE.

Nota bene: l’intera procedura è assolutamente gratuita.

Carta HYPE Start VS carta HYPE Plus: quali sono le differenze

Facenti parte del circuito MasterCard, le due versioni della carta HYPE offrono servizi diversi.

Come è facile intuire, la versione Start è quella più limitata: si tratta di una prepagata ideale per chi è un neofita di questo settore o per chi ha comunque intenzione di utilizzare raramente il servizio.

La carta Plus invece, offre dei limiti più alti per quanto riguarda limiti di prelievi e di spesa giornaliera.

Entrambe le tipologie offrono la modalità di pagamento Contactless, ormai molto diffusa con pressoché qualunque tipo di carta presente sul mercato.

In ogni caso, di seguito mostreremo in maniera ordinata quali sono le principali differenze tra le due versioni della carta.

Costo emissione e canone annuale

A prescindere dal tipo di carta scelta, le prepagate HYPE hanno sempre e comunque gratuite per quanto riguarda l’emissione. La versione Start inoltre, non ha nessun costo per quanto riguarda il canone annuale. La Plus invece, costa 12 euro all’anno: una cifra comunque molto bassa (soprattutto se paragonata a carte concorrenti) e che si ripaga ampiamente con i servizi aggiuntivi offerti.

Limite di spesa e prelievo

Come è facile intuire, la principale caratteristica che contraddistingue la carta HYPE Start dalla HYPE Plus sono i limiti di spesa e prelievo.

Se per la prima tipologia è possibile avere un limite di spesa giornaliero pari a 2.500 euro e di prelievo presso ATM pari a 250 euro al giorno, queste cifre vengono aumentate con la versione Plus (5.000 euro al giorno di spesa e 1.000 euro di prelievo).

Platfond e altre peculiarità

Per quanto riguarda il Platfond vi è una differenza sostanziale. La versione standard infatti ne offre uno da 2.500 euro, mentre la Plus da 20.000 euro. Un’altra caratteristica riguarda l’importo massimo ricaricabile nell’arco di un giorno: 1.000 o 10.000.

Non mancano poi i servizi aggiuntivi per HYPE Plus come il Servizio Europeo Addebiti Diretti (l’operatività SEPA). Questo consente di addebitare in automatico sulla carta operazioni come le utenze domestiche come le comuni bollette.

In conclusione

HYPE è una carta semplice da usare, adatta ai più giovani e a chi intende effettuare spesso acquisti online.

La versione Start è ideale per gli utenti “casual”, mentre chi intende impiegare la carta con una certa frequenza e con un giro di denaro più elevato può adottare la soluzione Plus.

Hype Plus, tra le altre cose, ha un canone estremamente basso se paragonato alle carte premium dei competitor, e risulta senza alcun dubbio una delle migliori carte prepagate sul mercato.