Carta prepagata CompassPay: Recensione e Opinioni
Carta prepagata CompassPay: Recensione e Opinioni

La carta prepagata CompassPay è una dei tanti metodi di pagamento di questo tipo attualmente disponibili sul mercato.

Si tratta di una prepagata con IBAN capace di unire alcune funzionalità solitamente riservate a un conto corrente (come l’invio e la ricezione di bonifici) ad altre caratteristiche legate a una comune carta.

Non solo: CompassPay consente anche di ricevere accrediti di stipendi, di gestire pagamenti e di effettuare molte altre operazioni.

Oltre a un buon livello di sicurezza, essa consente di interagire con la carta anche online, direttamente dal sito che gestisce il servizio. Il tutto garantito da un istituto bancario affermato e con radici solide come Banca Intesa SanPaolo.

Andiamo dunque ad analizzare da vicino quali sono eventuali pregi e difetti di quanto offerto con CompassPay, una delle migliori carte prepagate.

Carta prepagata CompassPay: cosa può offrire rispetto alla concorrenza?

CompassPay è una prepagata, che fa parte del circuito Visa. Ciò comporta la possibilità di impiegare questo metodo di pagamento in moltissimi esercizi commerciali sia in Italia che nel resto del mondo.

Per richiedere la carta è possibile seguire tre vie distinte:

  • online, compilando l’apposito form sul sito
  • presso la filiale SanPaolo più vicina a casa
  • tramite Compass Key

L’emissione è gratuita. Ciò risulta sorprendente visti alcuni servizi offerti rispetto alla concorrenza. Nonostante ciò, la carta prepagata CompassPay offre alcune funzioni non comuni in questo settore. Una delle principali caratteristiche è l’E-Wallet

E-Wallet

L’E-Wallet offerto di CompassPay è un servizio gratuito tra i più importanti e peculiari offerti dalla carta. Questo permette infatti di effettuare acquisti presso tutte le attività commerciali convenzionate Compass nella più totale sicurezza.

Il servizio, attuabile esclusivamente agli acquisti online, avviene tramite la selezione del logo CompassPay in fase di acquisto. In questo modo sarà possibile ottenere sconti esclusivi, riservati ai possessori di questa carta.

MiniCredito

Un’altra funzione offerta dalla carta è la possibilità di usufruire di un piccolo fido di 1.500 eur. Questo può essere rimborsato tramite rate fisse mensili e si tratta di un servizio attivabile a parte che costa 20 euro all’anno.

Infine è bene ricordare anche il servizio Money Transfer che, a titolo gratuito, consente di inviare con estrema facilità denaro all’estero semplicemente agendo sull’Area Clienti dal sito del servizio.

Ricarica e saldo

Come per l’emissione, anche la ricarica può essere effettuata secondo diverse modalità. In questo caso è possibile caricare fondi su CompassPay nei seguenti modi:

  • recandosi presso i punti SisalPay (con documento di riconoscimento e codice fiscale)
  • tramite bollettino postale
  • recandosi presso una filiale di Banca Intesa SanPaolo (con contanti)
  • via accredito dello stipendio

Per quanto riguarda il saldo invece è possibile chiedere un rendiconto tramite il servizio online. In alternative è possibile chiedere un rendiconto mensile o ricevere una notifica tramite servizio SMS telefonico.

Costi e Liniti della Carta prepagata CompassPay

Costi

CompassPay non prevede né canone né spese per l’emissione. Risultano anche gratuiti tante altre operazioni come prelievi (in Italia o all’estero) e i bonifici. Per quanto riguarda i costi va segnalato che le ricariche presso punti SisalPay costano 2,50 euro mentre il ritiro di denaro dalle filiali Intesa SanPaolo costano 2 euro.

Limiti

Per quanto riguarda i limiti della prepagata di cui stiamo parlando, come vedremo, sono piuttosto ampi e lasciano parecchio spazio di manovra:

  • 5.000 euro per singolo prelievo di contanti presso filiale Intesa SanPaolo
  • 5.000 euro mensili per prelievo contanti su circuito V PAY
  • 3.000 euro spesa massima mensile per pagamenti POS
  • 5.000 euro di ricarica massima mensile.

Sicurezza

CompassPay è dotata di un sistema di sicurezza che la rende particolarmente sicura sia per gli acquisti in negozi “fisici” sia per lo shopping online.

Grazie alla tecnologia Chip&Pin infatti, è possibile ridurre al minimo il rischio di clonazione.

Ogni operazione effettuata viene autenticata tramite la digitazione del codice PIN e non attraverso una semplice firma.

Apprezzabile l’alert per ricevere SMS o mail in caso di movimento effettuato con la prepagata in questione. A ciò va infine aggiunto il servizio 3D Secure Verified by VISA che, previo attivazione tramite il sito, consente di tutelare qualunque tipo di acquisto online.