Carta prepagata Tinaba: Recensione e Opinioni
Carta prepagata Tinaba: Recensione e Opinioni

Quando si parla della carta prepagata Tinaba, si fa riferimento a quello che in gergo tecnico viene definito come “wallet” ovvero portafoglio elettronico. La carta “fisica” infatti, facente parte del circuito MasterCard, è accoppiata a un’app mobile gratuita, che permette una gestione a 360 gradi del proprio conto.

Caratteristiche

Emessa da Banca Profilo e gestita dal sistema CartaSì, il software legato alla carta permette di inviare denaro e di riceverlo, in maniera semplice e sicura. Altra caratteristica saliente del servizio è il tenore “social” dello stesso. Risulta infatti possibile effettuare una sorta di colletta virtuale con i propri contatti, per esempio nell’ottica di realizzazione di una donazione verso enti benefici.

Ovviamente poi, non manca la possibilità di usare la carta per acquisti presso negozi (digitali e non) oltre a prelievi attraverso ATM e operazioni varie solitamente legate a questo strumento di pagamento.

Carta prepagata Tinaba: Recensione e Opinioni 2020

Lo scambio di denaro tra clienti Tinaba, attraverso questa carta, è forse il punto saliente di tale servizio. A prescindere dall’ammontare della cifra infatti, non vi sono particolari costi per questo genere di operazione.

I trasferimenti all’interno di questo sistema, oltretutto, risultano estremamente rapidi e sicuri.

Chi richiede la carta deve compilare un modulo di registrazione, avendo a disposizione documenti d’identità in corso di validità. Una volta compilato il modulo e inviato, la carta sarà recapitata direttamente a domicilio entro qualche giorno.

Durante i giorni seguenti all’invio del modulo, la domanda sarà presa in esame dallo staff, con tanto di verifica attraverso numero di cellulare e assegnazione di una password per accedere alla dashboard personale. L’emissione della carta è gratuita.

Costi e limiti

La carta prepagata Tinaba consente di effettuare diverse operazioni senza particolari costi. Nello specifico, risultano operazioni del tutto gratuite l’attivazione e qualunque tipo di ricarica o transazione avvenga con altri wallet Tinaba.

Il prelievo tramite ATM costa 2 euro, mentre i limiti operativi prevedono:

  • una ricarica massima (singola operazione) di 1.000 euro
  • limite spesa giornaliera o trasferimento denaro 250 euro
  • trasferimento denaro massimo 2.500 euro annui

per ulteriori informazioni, invitiamo a prendere visione dei costi e dei limiti direttamente dalla piattaforma che eroga il servizio.

Ricarica e verifica saldo

La carta in questione, offre ampio margine per quanto riguarda le possibilità di ricarica. Tale operazione infatti, può avvenire direttamente tramite la già citata app mobile, attraverso la voce Ricarica Carta.

Questo genere di operazione può avvenire appoggiandosi a un altro conto legato alla piattaforma Tinaba, ma anche usufruendo di un bonifico bancario (grazie all’IBAN legato al conto).

Discorso simile si può fare per la verifica del saldo. Anche in questo caso, l’app offre un’accurata sezione di riepilogo dei vari movimenti. Qui dunque, è segnalato l’ammontare del proprio conto in quel preciso momento.

Sicurezza

Anche sotto il punto di vista della sicurezza, la carta prepagata Tinaba si dimostra all’altezza della situazione. Questa infatti, può essere bloccata con tempestività in caso di smarrimento o furto.

Ciò avviene tramite una chiamata al numero verde 800 151616 (o attraverso il numero a pagamento +30 0234980129 se ci si trova all’estero). Una volta preso contatto con i call center, verrà dunque avviata l’operazione di blocco della carta.

Conclusioni

La prepagata Tinaba si dimostra un’ottima soluzione per chi predilige una carta dal tenore “social” che permetta una gestione, un invio ed eventuali raccolte fondi che possano coinvolgere utenti ed amici.

Nonostante ciò, le caratteristiche apprezzabili a 360 gradi, rendono questa piattaforma apprezzabile anche da chi predilige un uso più classico delle carte prepagate.