Ecco come aprire un conto corrente in Germania indipendentemente dalla tua residenza. Scopri quali sono le migliori carte e i migliori conti sul mercato oggi.

Perché così tante persone hanno intenzione di aprire un conto corrente in Germania? Questo paese, forte di una lunga tradizione bancaria e una situazione economica piuttosto stabile, offre opportunità che ormai sono un lontano miraggio in Italia.

Non è un caso che banche online come N26 (vedi sito ufficiale) che permettono di aprire un conto corrente in Germania senza residenza sono sempre più apprezzate dagli utenti italiani.

Sia che si intenda cercare lavoro entro i suoi confini, sia che l’intenzione sia di mettere al sicuro i propri risparmi, questa scelta è perseguita da sempre più italiani. In questo articolo approfondiremo l’argomento, cercare di analizzare sotto ogni singolo aspetto cosa è necessario e cosa comporta aprire un conto in terra tedesca.

Aprire un conto corrente in Germania senza residenza: N26 è la soluzione più semplice

Per chi non ha intenzione di trasferirsi in Germania, ma vuole comunque fruire di un IBAN tedesco, la soluzione più logica è N26 (vedi il sito ufficiale). Si tratta di una piattaforma lanciata nel 2013 che, pur avendo sede a Berlino, offre una serie di servizi alquanto interessanti anche a cittadini stranieri.

A livello puramente pratico, si tratta di un’app e di una carta di debito Mastercard che, offrono un’ampia duttilità per quanto riguarda operazioni bancarie, prelievi da ATM e quant’altro.

I costi contenuti e il tasso di sicurezza elevatissimo, hanno fatto N26 (sito ufficiale). una delle app/carte più apprezzate dell’intero settore, tanto che la carta prepagata è una delle più diffuse in Italia (e non solo).

Conto corrente in Germania con residenza

Ovviamente, la situazione cambia nel caso vi sia l’intenzione di aprire fisicamente un conto corrente in Germania. Chi va a risiedere per un tempo più o meno prolungato sul territorio tedesco e con la residenza, infatti, può avere necessità di non affidarsi esclusivamente a un servizio online.

Anche la Germania, così come l’Italia, è un paese dalla burocrazia non semplicissima da affrontare. Sotto questo punto di vista, va tenuto conto del fatto che per aprire un conto è necessario presentare i seguenti documenti:

  • il certificato di residenza tedesca (ovvero il Meldebescheinigung).
  • un passaporto o una carta d’identità in corso di validità
  • un documento che attesti il proprio reddito (rilasciato dal proprio datore di lavoro).

Presentandosi con i suddetti documenti presso la sede di una banca, dovrebbe avviarsi la procedura di apertura del conto.

Una volta ottenuta la documentazione, l’istituto bancario procederà a una verifica online per convalidare i dati ottenuti. Anche se alcune banche tedesche permettono di inviare direttamente tramite la rete la documentazione, questa procedura potrebbe risultare più lunga e complessa.

Se non si opta per una banca più moderna e dinamica come N26 (sito ufficiale), che permette di fare la richiesta di apertura conto direttamente online sul sito ufficiale N26, il consiglio, resta quello di presentarsi fisicamente presso una filiale della banca interessata per rendere meno lunghe e intricate le procedure.

Migliori banche tedesche dove aprire un conto corrente

Abbiamo accennato alla solidità delle migliori banche tedesche. Quali sono però le banche di concezione più “tradizionale” a cui ci si può rivolgere? Il sistema bancario di questo paese è molto diverso rispetto a quello italiano.

Sono infatti disponibili tre tipi di banche, ovvero:

  • gli istituti commerciali privati
  • le banche pubbliche
  • le banche cooperative.

A queste poi, si affiancano le tante banche internazionali, presenti sul territorio teutonico così come in tutti gli altri paesi del mondo.

N26

Carta MasterCard N26: Recensione e Opinioni
Carta MasterCard N26: Recensione e Opinioni

Come detto in apertura, la banca N26 (sito ufficiale) è una delle scelte più interessanti per chi vuole aprire un conto corrente in Germania.

Istituto di credito del fintech, permette di aprire un conto online e senza residenza.

Essendo stata una delle migliori banche tedesche negli anni passati, con tanti utenti che hanno aperto un conto in sicurezza, anche nel 2021 N26 è per tanti una buona scelta per aprire un conto tedesco.

Il conto corrente si può gestire tramite app, e l’apertura si fa direttamente dal sito ufficiale.

Tra le carte prepagate estere la N26 (sito ufficiale), come anche la Revolut (sito ufficiale)e la carta Monzo (sito ufficiale) sono quelle più apprezzate.

Deutsche Bank

Deutsche Bank non necessita di particolari presentazioni, essendo il simbolo stesso delle banche teutoniche. L’istituto, fondato dal banchiere Ludwig Bamberger nel 1880, ha sede a Francoforte sul Meno.

Si tratta di un gruppo bancario tra i più influenti al mondo, con sedi sparse in tutti i continenti e con un totale di più di 90.000 dipendenti. Inutile dire come, a livello di garanzie e condizioni, Deutsche Bank si riveli una delle entità bancarie più convincenti non solo a livello tedesco, ma su scala globale.

Postbank

La Deutsche Postbank rappresenta l’altro istituto più influente presente sul territorio teutonico. Si tratta di una realtà bancaria relativamente giovane, essendo nata solamente nel 1990.

Nonostante ciò, oggi è un istituto presente in maniera capillare in Germania, ma anche nel resto d’Europa. Con sede nella città di Bonn, l’istituto offre una serie di servizi bancari, tra cui ovviamente conti corrente, caratterizzati sia da un ottimo livello di convenienza che da condizioni alquanto vantaggiose.

Un’alternativa valida è TransferWise (Sito Ufficiale), che pur non essendo una banca tedesca, offre uno dei migliori servizi a costi davvero ridotti e permette di avere conti in diverse valute con tassi di cambio valuta tra i più vantaggiosi sul mercato.

Si tratta di un conto con IBAN britannico. Leggi anche la nostra recensione e le opinioni su TransferWise oppure vai direttamente sul Sito Ufficiale TransferWise