Migliori carte prepagate anonime
Migliori carte prepagate anonime

Il bisogno di privacy è sempre più sentito nel mondo di oggi, ed infatti le carte prepagate anonime senza documenti sono molto richieste.

Ma come funzionano? Possono essere veramente anonime?

Carta prepagata anonima, come funziona

Avere una carta prepagata anonima è il sogno di molti, ma è realmente possibile? Si può davvero avere una prepagata con IBAN senza documenti e fare spese senza essere tracciati?

Diciamo che, in linea generale, è difficile riuscire ad avere una carta anonima perché bisogna lasciare i propri dati alla banca o sul sito internet dove si fa la richiesta della carta, nonostante questo ci sono delle possibilità per cercare di rimanere più discreti possibile.

Allo stesso modo, avere una carta anonima senza documenti non è semplice, perché alcuni controlli di base sono richiesti dalle banche per questioni di sicurezza e per legge.

Migliori prepagate anonime

Andiamo a vedere di seguito alcune delle migliori carte prepagate anonime che si potrebbero richiedere.

Viabuy

Una delle carte che si potrebbero provare è Viabuy (sito ufficiale), una Mastercard prepagata con IBANche si può aprire senza controllo di solidità finanziaria, dunque valida anche per cattivi pagatori e protestati.

Benché richieda il nome in fase di registrazione, la Viabuy è emessa dalla Crosscard S.A., società regolamento registrata con sede in Lussemburgo.

Questo, unito al fatto che non è richiesto nessun controllo sulla propria storia creditizia, rende questa soluzione apprezzata da diversi utenti.

Revolut

L’apertura di Revolut prevede il dover fornire dei documenti, che tuttavia finiscono in Inghilterra, soluzione che tanti preferiscono rispetto a mandarli in Italia.

Revolut, infatti, è una carta prepagata inglese, ma come si legge dal sito ufficiale può essere usata in tutta Europa per fare e ricevere pagamenti, per fare acquisti nei negozi o su internet.

Revolut è disponibile in 3 versioni, di cui una base gratuita che dà tutte le funzionalità del conto corrente classico (ma senza dover pagare l’imposta di bollo).

Wirex

Wirex (sito ufficiale) è una carta prepagata che può essere usata sia per fare e ricevere pagamenti, ma anche come wallet per le criptovalute più famose.

I soldi possono essere trasferiti sulla Wirex anche con un’altra carta di credito o di debito, o con un bonifico bancario (Wirex ha il codice IBAN).

Dall’app si può gestire praticamente tutto quello che riguarda il proprio conto Wirex, a cominciare dal riepilogo delle spese che si sono fatte e all’acquisto delle criptovalute (Wirex è anche una delle migliori prepagate per criptovalute e Bitcoin).

TravelCash di Swiss Bankers

La Travel Cash è una carta prepagata ideata da Swiss Bankers e pensata principalmente per chi vuole viaggiare.

Può essere considerata una carta anonima perché non ha il nome e cognome stampati sopra.

Permette di pagare in tutto il mondo senza commissioni e senza tasse annue.

La ricarica si fa su internet, tramite app o nei punti vendita, che tuttavia si trovano solo in Svizzera.

Usare anonimamente una carta prepagata

Per poter usare in maniera “anonima” una carta prepagata di qualunque tipo, si può considerare l’acquisto di un software VPN (Virtual Private Network).

Si tratta di un software che viene acquistato e che permette di navigare in internet con un indirizzo IP diverso da quello effettivo.

Questo permette di rimanere più anonimi rispetto alla navigazione consueta, e di fare acquisti con le carte prepagata in maniera anonima.

Ci sono diversi software VPN gratis, ma non forniscono tutta la protezione necessaria e, anzi, secondo alcuni esperti del settore non sono così sicuri.

Le alternative a pagamento come NordVPN (sito ufficiale) costano poco (anche meno di 10 euro al mese) ma danno tutta la garanzia quando si parla di anonimi.

Ovviamente, fate solo cose legali.

Carta prepagata anonima con IBAN, per chi è adatta?

Una carta prepagata con IBAN può essere scelta da chiunque voglia più privacy e riservatezza.

Possono sceglierla i cattivi pagatori ed i segnalati CRIF, ma non necessariamente (leggi le migliori carte per cattivi pagatori e segnalati).

Può essere scelta per fare acquisti su internet o nei negozi fisici, oltre che per comprare criptovalute ad esempio.

In conclusione l’uso di una prepagata anonima con IBAN sta crescendo e sono tanti gli utenti che decidono di affidarsi ad una carta come Viabuy (vedi il sito ufficiale) per i propri acquisti sicuri su internet con la massima privacy.