Migliori Carte Prepagate Bitcoin e Criptovalute
Migliori Carte Prepagate Bitcoin e Criptovalute

Se cerchi le migliori carte prepagate Bitcoin ed altre criptovalute, in questa pagina di forniamo la lista competa ed aggiornata.

Tutte le carte prepagate qui sotto ti permettono di comprare crypto da qualunque wallet online o servizio di acquisto (il consigliato è CoinBasesito ufficiale – perché ti regala 10$ in BTC).

Migliori carte prepagate Bitcoin e Criptovalute

Hype

Hype (sito ufficiale) è una delle migliori carte prepagate del 2020 e ha introdotto la possibilità di comprare e di vendere Bitcoin (BTC), la più importante valuta digitale.

Grazie all’app di Hype è possibile:

  • investire in tempo reale;
  • conservare le criptovalute direttamente sull’app di Hype senza bisogno di un altro wallet esterno;
  • scambiare i Bitcoin con altri utenti della propria rubrica;
  • controllare l’andamento della moneta digitale;
  • comprare e vendere in tempo reale.

Il conto di Hype si può aprire in 5 minuti direttamente sul sito ufficiale.

Wirex

La carta Wirex (sito ufficiale) è un’altra interessante scelta per quello che riguarda le migliori carte per comprare Bitcoin ed altcoin.

Dopo aver aperto un conto gratis dal sito ufficiale, lo si potrà gestire direttamente con lo smartphone, e si potranno comprare e vendere criptovalute.

Le crypto che si possono acquistare usando Wirex sono:

  • Bitcoin (BTC)
  • Litecoin (LTC)
  • Ethereum (ETH)

Anche in questo caso, come succede con le alternative a Wirex (cioè Revolut e Skrill), una volta comprare le criptovalute rimangono all’interno del conto stesso.

Revolut

Revolut (sito ufficiale) è una delle migliori carte prepagate per poter fare compravendita di criptovalute.

Per poter comprare e vendere Bitcoin e crypto c’è bisogno di aprire un conto Premium (7,99€ al mese) o Metal (13,99 € al mese, rientra anche tra le migliori carte Black), oppure aprendo una carta base (gratuita) e facendo iscrivere 3 amici.

Le criptovalute che si possono comprare con Revolut sono:

  • Bitcoin (BTC)
  • Litecoin (LTC)
  • Ethereum (ETH)
  • Bitcoin Cash (BCH)
  • Ripple (XRP)

Una volta acquistare le crypto, rimangono sicure dentro il conto Revolut stesso, per cui non c’è bisogno di comprare nessun wallet per doverle conservare.

Skrill

La prepagata di Skrill (sito ufficiale) è una delle possibilità se si cerca una carta per comprare e vendere criptovalute in maniera semplice e veloce, sia da computer che da smartphone.

Questa carta è legata ad un conto Skrill (che si può aprire gratis dal sito ufficiale) e permette di comprare e vendere queste criptovalute:

  • Bitcoin (BTC)
  • Bitcoin Cash (BCH)
  • EOS
  • Ethereum (ETH)
  • Ethereum Classic (ETC)
  • Litecoin (LTC)
  • Monero (XLM)
  • Ripple (XRP)
  • 0x (ZRX)

Una volta acquistare le criptovalute, rimangono sicure all’interno del conto Skrill, per cui non si ha bisogno neanche di acquistare un wallet dove conservarle.

Coinbase Card

Tutti conosciamo CoinBase (sito ufficiale) come uno dei migliori wallet presenti sul mercato. Ora permette anche di avere una prepagata con funzioni sia “classiche” che specificatamente crypto.

La Coinbase Card ovviamente permette di acquistare un gran numero di criptovalute, conservarle come con un classico wallet, ma anche spenderle per acquisti.

Leggi anche la nostra recensionie di Coinbase Card con le relative opinioni.

Prepagate Bitcoin e Criptovalute, come funzionano?

Le carte Bitcoin e Crypto stanno ritagliandosi un ruolo di rilievo nel panorama finanziario mondiale. Queste tipologie di servizio infatti, sono strettamente legate all’evoluzione tecnologica e dunque anche al mondo delle criptovalute.

Chiunque masticasse un minimo di tecnologia e finanza poteva facilmente prevedere che le società finanziarie più dinamiche nella movimentazione della liquidità si sarebbero ben presto dotate di sistemi per gestire le criptovalute

Ovviamente, in un ambito potenzialmente così interessante, si sono gettate a capofitto sia un gran numero di istituti tradizionali, sia dei nuovi servizi nati appositamente per questo mercato emergente.

Chiaramente, le carte proposte che trattano Bitcoin e criptovalute varie, non si limitano a questo. La maggior parte di esse infatti, pur permettendo la compravendita di valute virtuali, risultano comunque dotate di funzioni comuni a tutte le altre prepagate classiche. L’aggiunta di un wallet infatti, non va a influenzare l’utilizzo “tradizionale” di questi mezzi di pagamento che, già di per sé, appaiono completi e funzionali.

Sempre in ottica criptovalute, va detto come esistono principalmente due tipi di carta prepagata che le trattano. Quelle dette a conversione diretta, permettono transazioni, ma che al loro interno possono contenere solo valute tradizionali. Quelle con conversione all’uso invece, mantengono al loro interno le criptovalute convertite nel momento in cui il denaro viene utilizzato (sia per prelievo “materiale” che per qualunque forma di pagamento).

Carte Bitcoin e Crypto: come possono essere utilizzate?

Se è vero che nel nostro paese non sono molte le attività che accettano pagamenti in Bitcoin (tantomeno in altre criptovalute), adottare delle carte prepagate di questo tipo può risultare estremamente utile.

Al di là del wallet incorporato infatti, sono molti i servizi online che permettono il pagamento attraverso Bitcoin e alternative.

Grazie ad una carta che gestisce le criptovalute è possibile effettuare acquisti e vendite delle stesse sostituendo, perlomeno parzialmente, i broker online.

Inoltre, con l’uso di queste piattaforme, è poi possibile convertire la valuta virtuale in denaro vero e gestirlo come meglio si crede. In tal senso, è possibile sia prelevare da ATM che effettuare acquisti tramite POS oppure comprare beni e servizi online.

Naturalmente, va fatta grande attenzione ai costi. Se è vero che le carte Bitcoin e Crypto possono risultare comode per l’utilizzo, va tenuto conto dei tassi di cambio e delle commissioni. Sotto questo punto di vista però, ogni carta è una storia a sé. Prima di utilizzare le funzioni legate alle criptovalute dunque, consigliamo fortemente di leggere ogni singolo dettaglio riguardante tali transazioni.

Vi è un’altro aspetto interessante da valutare. Quello che potremmo definire un investimento a lungo termine, o come veniva definito colui che acquistava azioni per poi tenerle anni, “cassettista”.

Senza grandissimi investimenti, avere una di queste carte con un piccolo capitale incorporato, si ha la possibilità di vedere, dopo un certo lasso di tempo e complice la ciclicità dei mercati, lievitare il proprio gruzzolo e presentarsi “alla cassa” senza bisogno di possedere depositi azionari (e sopportare i loro costi).

Quali criptovalute posso comprare/vendere con le carte?

Tutto dipende dal tipo di carta che si sceglie. Come abbiamo visto, non mancano le criptovalute più comuni, come Bitcoin, Ethereum e Litecoin. Per avere ben chiare le idee, è comunque necessario informarsi sulla singola carta con cui si intende effettuare le operazioni di trading.