Carte Prepagate Multivaluta
Carte Prepagate Multivaluta

Elenco delle migliori carte prepagate multivaluta, utili per andare all'estero e pagare in valute diverse dalla propria.

Di seguito trovi la lista completa ed aggiornata delle Migliori Carte Prepagate Multivaluta, oggi sempre più indispensabili e comode quando si viaggia.

Migliori carte prepagate multivaluta

Revolut e Transferwise

I servizi in tal senso sono vari, anche se tra i tanti spiccano senza ombra di dubbio Revolut (sito ufficiale) e Transferwise (Sito Ufficiale).

Nel caso di Revolut, parliamo di un istituto ormai collaudato negli anni e ben noto a chiunque conosca un minimo il settore delle prepagate.

Nel secondo caso, facciamo riferimento a una piattaforma in grado di gestire soldi e pagamenti da e verso l’estero. Per molti utenti infatti, si tratta anche di una valida soluzione alternativa a PayPal.

Skrill, Wirex e Soldo

Skrill, Wirex e Soldo sono altre tre carte prepagate multivaluta.

Skrill (sito ufficiale) è usata in maniera combinata con il suo wallet, un’alternativa molto famosa ed affidabile a PayPal.

Wirex (sito ufficiale) è una delle più importanti carte in Bitcoin e criptovalute che permette di comprare crypto e di fare trading direttamente dall’app.

Soldo (sito ufficiale) è usata come carta prepagata aziendale, tra le altre cose anche per gestire i pagamenti di carburante dei dipendenti.

Naga Card, Caxton e WeSwap

Non mancano poi le facoltà di scelta un po’ meno diffuse (ma non per questo meno interessanti) come Naga Card, Caxton e WeSwap.

A cosa servono le carte prepagate multivaluta?

Nonostante l’introduzione dell’euro, nella quasi totalità degli Stati membri, abbia normalizzato la situazione entro i confini europei, chi viaggia spesso, deve ancora fare i conti con diverse valute e sottostare alla fluttuazione dei cambi, oltre alle normali commissioni.

Inoltre, chiunque effettua vacanze in paesi esotici avrà, con tutta probabilità, necessità di confrontarsi con una moneta diversa e le sue conseguenze, quali apprendere velocemente il suo cambio contro l’euro, onde non essere vittima di qualche malintenzionato.

Le carte prepagate che permettono effettuare transazioni, pagare il conto dell’albergo o piccole spese con diverse valute non sono poche. Ciò è dato dal fatto che, molti dei servizi che gestiscono questo settore, hanno sede in Gran Bretagna (come la Revolut, ad esempio). Dunque, già di base, per esse è necessario confrontarsi sia con la sterlina (migliori carte inglesi) che con l’euro.

Naturalmente, le monete usate sono solitamente le più diffuse come, oltre alle già citate, il franco svizzero (migliori carte in franchi svizzeri), il dollaro e il rublo.

Molti servizi legati alle prepagate di cui stiamo parlando però, riescono a sopperire al problema, riuscendo a confortare anche chi si trova di fronte al rifiuto delle monete più comuni, coprendo svariate decine di valute (anche quelle dei paesi più piccoli e distanti dall’Italia).

Una difficoltà che si è presentata sicuramente a chi viaggia spesso e non sempre l’ufficio di cambio è a portata di mano.

Come funzionano le carte prepagate multivaluta

La maggior parte di queste carte, agisce gestendo più conti sulla stessa piattaforma, a seconda della valuta scelta.

Ovviamente è possibile spostare denaro da un deposito bancario all’altro, questo avviene considerando il tasso di cambio in tempo reale (e delle eventuali commissioni).

Per gestire queste funzioni più complesse, i servizi sono accompagnati da pratiche applicazioni per mobile o da vere e proprie piattaforme Web. Attraverso questi strumenti dunque, è possibile amministrare più conti e più valute sotto una sola carta.

Mantenere diverse divise, permette di limitare i costi di cambio che, per chi viaggia molto, possono risultare un problema non indifferente. Come appare logico, i costi e le modalità di gestione di queste carte cambiano a seconda della piattaforma di riferimento.

Dove si possono usare queste carte?

Ciò dipende molto dal circuito a cui fanno riferimento (Visa o Mastercard).

Il principale problema, così come per prepagate di altro tipo, risiede più che altro nei costi e nelle commissioni con cui si devono fare i conti. Sempre meglio anticipare i tempi, confrontando le proposte e gli oneri, per trovare quella che fa meglio al caso nostro. Quando si dovrà affrontare la scelta, avremo già le idee chiare su quale di queste e l’ideale per le nostre esigenze all’estero.