Migliori Carte Prepagate

Stai cercando una carta prepagata e vuoi sapere qual’è la migliore carta prepagata di Luglio 2020?

In Italia ci sono numerose soluzioni attivabili da tutti: dipendenti a tempo indeterminato o determinato, autonomi, cattivi pagatori e protestati, disoccupati.

Riuscire a trovare le migliori carte prepagate non è semplice perché sul mercato ce ne sono davvero tante, ma possiamo tenere conto di alcuni fattori importanti:

  • Gratis, cioè senza costi di apertura o di gestione;
  • con IBAN, per fare e ricevere bonifici, o lo stipendio;
  • con tecnologia contactless;
  • plafond e limiti di prelievo buoni.

Dalla selezione è scaturita la lista che segue, che raccoglie quelle che attualmente possono essere considerate le migliori carte prepagate di Luglio 2020.

Migliori carte prepagate

Carta Hype Start

Carta HYPE conviene?
Carta HYPE conviene?

Grazie ai suoi costi pressoché inesistenti, la carta prepagata HYPE Start (Sito Ufficiale) si configura come una delle migliori carte prepagate del 2020.

È emessa da banca Hype, non prevede un canone annuo (a differenza della sua sorella maggiore, la Hype Plus che vedremo in seguito, che invece costa 12€ ogni 12 mesi), e gira su circuito Mastercard.

Zero costi di attivazione e zero commissioni di prelievo in tutta Italia, all’interno della Comunità Europea e anche al di fuori di questa.

L’estratto conto può essere consultato gratuitamente ed è scaricabile in formato PDF, mentre la tecnologia contactless permette di fare acquisti presso qualsiasi rivenditore dotato di POS senza dover digitare il codice di sicurezza, a patto che il valore della spesa non superi i 25€.

Hype è anche una carta prepagata Bitcoin, in quanto permette di comprare e vendere i Bitcoin direttamente dall’app, senza alcun bisogno di un exchange cripto.

Vai al Sito Ufficiale di HYPE >>

Carta Hype Plus

Passiamo ora alla HYPE Plus (Sito Ufficiale), che come anticipato sopra si configura come una Hype Start potenziata, sebbene questo plus di servizi abbia un costo.

Rispetto alla versione basic, infatti, la Plus ha un canone annuo di 12€ (ma il costo di attivazione rimane comunque gratuito). Fra i vantaggi rispetto alla Start, segnaliamo un plafond massimale annuo aumentato fino a 50.000€, mentre il limite di prelevamento giornaliero sale da 250 a 1.000€.

Non esistono commissioni di prelievo presso alcun ATM del mondo, quindi si potranno avere a disposizione i propri soldi nella massima gratuità, indipendentemente da dove ci si trovi. Ovviamente, anche sulla Plus è disponibile la tecnologia contactless, sebbene così come avviene per la Start non è possibile né aprire un fido associato alla carta, né assicurarla.

Vai al Sito Ufficiale di HYPE >>

bunq

Bunq: Recensione ed opinioni 2020
Carte e conti Bunq: Recensione ed opinioni 2020

Vai al Sito Ufficiale di bunq >>

Widiba carta prepagata

Migliori Carte Prepagate
Widiba

Questa prepagata di banca Widiba (Sito Ufficiale) è una delle poche fra quelle che vale la pena possedere a operare su circuito Visa.

Sia il costo di attivazione che il canone annuo sono pari a 10€, ma in compenso i prelievi sono gratuitise effettuati agli ATM del gruppo Mps, altrimenti costano 2€.

Gratuiti sono anche i prelevamenti in Europa, ma sempre se la banca dal quale vengono effettuati afferisce al gruppo Mps, altrimenti ancora una volta si dovranno spendere 2€ per operazione. Fuori dalla Zona Euro il costo fisso è di 2€.

La carta Widiba ha anche un codice IBAN, il plafond massimo è di 10.000€ ed il tetto di prelevamento giornaliero è di 250.

Per poterla avere, tuttavia, è necessario avere un conto corrente Widiba.

Vai al Sito Ufficiale di Widiba >>

Revolut

Carta prepagata Revolut: Recensione e Opinioni
Carta prepagata Revolut: Recensione e Opinioni

Vai al Sito Ufficiale di Revolut >>

Soldo

Carta prepagata Soldo: Recensione e Opinioni
Carta prepagata Soldo: Recensione e Opinioni

Vai al Sito Ufficiale di Soldo >>

Carta prepagata di ViaBuy

ViaBuy: Recensioni ed Opinioni
ViaBuy: Recensioni ed Opinioni

Tra le migliori carte prepagate troviamo anche la ViaBuy (Sito Ufficiale), considerata anche una carta prepagata anonima perché particolarmente sicura.

Premettiamo subito che è uno dei più cari presenti in commercio, ma dispone di alcune caratteristiche uniche che potrebbero risultare interessanti ai correntisti più esigenti.

Partiamo dai costi. La quota di rilascio della carta di ViaBuy è di 69,90€ e il canone annuale di 19,90. Si tratta di una carta personale, ma è una delle poche che può essere aperta anche da realtà aziendali, o comunque da liberi professionisti in possesso di partita iva.

La cosa più interessante di questa carta è che non deve essere necessariamente associata ad un conto corrente, per cui possono averla tutti, infatti rientra tra le migliori prepagate per cattivi pagatori e segnalati CRIF e anche per protestati.

Vai al Sito Ufficiale di ViaBuy >>

Wirex

Carta Prepagata Wirex: Recensioni ed Opinioni
Carta Prepagata Wirex: Recensioni ed Opinioni

Vai al Sito Ufficiale di Wirex >>

Monzo

Carta Prepagata Monzo
Carta Prepagata Monzo

Vai al Sito Ufficiale di Monzo >>

Carta Jeans

Questo prodotto emesso da Webank opera su circuito Mastercard e ha un IBAN (ovvero, può essere utilizzata anche per richiedere l’addebito dello stipendio e della pensione, inviare e ricevere bonifici).

Non prevede alcun costo di attivazione né canone annuo, sebbene le tariffe di prelevamento per l’Italia siano pari a 0,50€ a operazione. Attenzione: tale cifra verrà pagata solo se il prelievo avviene presso uno sportello di un istituto afferente al gruppo BPM, altrimenti sarà pari a 1,85€ per operazione. Anche in zona Euro si pagano 1,85€ di commissioni, mentre al di fuori dei confini economici continentali la cifra sale a 2,50€.

Il plafond massimo è di 3.000€, ma è molto interessante che della stessa entità sia anche il tetto massimo di denaro prelevabile in un solo giorno. E non è fattore comune a tutte le prepagate.

Quanto ai vincoli, l’unico degno di nota è che bisogna avere un conto corrente Webank per poter ottenere questa carta.

Prepagata di ING Direct

Questa carta è completamente gratuita sia per quanto riguarda i costi di apertura che inerentemente al canone annuo.

Gira su circuito Mastercard e non dispone di un IBAN associato, ma l’aspetto più interessante è quello del limite di prelievo. Infatti, un limite vero e proprio non esiste, in quanto si può richiedere l’esatto valore che è presente sulla carta. Esiste invece quello di plafond, che non può superare i 4.500€.

Veniamo alle commissioni. Queste sono pari a 2€ in tutta Italia, mentre al di fuori dei confini nazionali si pagherà il 4% per ogni operazione (minimo prelevabile: 3€). Come per le altre, la prepagata di Ing Direct non consente né di aprire un fido né un’assicurazione, ma in compenso può essere utilizzata in modalità contactless per acuisti inferiori ai 25€.

Unico vincolo per l’ottenimento è quello di aprire anche un conto ING Direct (il famoso Conto Arancio). Non prevede spese per la consultazione dell’estratto conto, che può essere visualizzato gratuitamente online.

Vai all’elenco di tutte le Carte Prepagate >>

Altre guide che ti potrebbero interessare: